HomeProptechProspettive per PropTech nel 2019.

Prospettive per PropTech nel 2019.

Il settore immobiliare in Spagna ha iniziato a essere digitalizzato all'inizio dell'ultimo decennio con la comparsa dei primi portali web immobiliari come Idealista, Habitaclia, Fotocasa o Yaencontré, che contenevano motori di ricerca dai quali si potevano selezionare le proprietà per popolazione, prezzo, tipo di investimento (affitto o acquisto), numero di stanze, tra le altre segmentazioni; e mostrando foto degli stessi, caratteristiche e fornendo un contatto diretto con proprietari o agenzie immobiliari, senza doversi recare preventivamente e fisicamente alle agenzie.

Nel 2014 nasce nel Regno Unito il termine Proptech, che riunisce aziende che applicano nuove tecnologie al settore immobiliare.

Attualmente, in tutto il mondo, gli Stati Uniti sono in prima linea nello sviluppo di Proptech e in Europa il Regno Unito è il paese con la maggiore implementazione. Nel 2017 la società di consulenza Finnovating e l'agenzia immobiliare Savills Aguirre Newman hanno pubblicato la prima mappa Proptech delle aziende spagnole,Attualmente ci sono più di 300 aziende nel nostro paese che potremmo chiamare Proptech.

La previsione per quest'anno è che la tecnologia Blockchain inizierà ad essere implementata nel settore immobiliare nel nostro Paese, infatti la società di consulenza JLL ha già iniziato ad applicarla all'interno della propria area di stima immobiliare, in modo tale da consentire la valutazione online di immobiliare. 

La valutazione immobiliare è un compito finora complesso, che richiede la convalida di ciascuno dei dati forniti per calcolare il valore di una proprietà (catasto, catasto, perizia di stima, ecc.), Con l'applicazione della tecnologia Blockchain. Le verifiche dei dati possono essere effettuate immediatamente e con la certezza che i dati non possono essere manipolati, e possono essere consultati in modo semplice con una semplice connessione internet da parte degli enti bancari ai quali sono richiesti i mutui dai privati, o da chi è interessato all'acquisto di un immobile. La società immobiliare online Comprapiso, ha anche firmato un accordo con JLL per incorporare la tecnologia Blockchain nella valutazione immobiliare; pertanto, è prevedibile che nel corso dell'anno un maggior numero di società immobiliari adotterà e incorporerà questa tecnologia.

 Lo sviluppatore immobiliare Metrovacesa è entrato a far parte del Consorzio multisettoriale Alastria, con l'obiettivo di sviluppare progetti di innovazione nel Real Estate attraverso l'utilizzo della Blockchain. 

Per quanto riguarda le piattaforme di finanziamento partecipativo di Crowdfunding immobiliare È prevedibile che continueranno a crescere come sistema alternativo agli investimenti in generale e agli investimenti immobiliari in particolare, poiché forniscono un'elevata redditività sia per le plusvalenze da rivalutazione degli attivi delle loro promozioni, sia per i rendimenti forniti dagli affitti degli immobili fino a quando non verrà decisa la sua vendita, e che la crescita di questo tipo di piattaforme di Crowdfunding sarà senza dubbio promossa nel 2019, se, come prevedibile, saranno allentate le barriere legislative, alle quali sono soggette anche quelle del Crowdlending e che consentono per i promotori immobiliari una forma di finanziamento dei propri progetti alternativa e / o complementare a quella bancaria tradizionale.

La tecnologia Blockchain inizierà ad essere applicata anche nel settore del Real Estate Crowdfunding e nel Crowdlending, per la verifica e salvaguardia delle transazioni depositate dagli investitori fino al raggiungimento del 100% del finanziamento previsto nei diversi progetti e anche Si applicherà per consentire in modo trasparente, veloce e sicuro il rilascio automatico al promotore dei fondi depositati dagli investitori, una volta confermate e verificate le transazioni degli investitori e la firma di ciascuno di essi. , sia il contratto di mutuo in caso di Crowdlending sia l'atto costitutivo della società che sarà proprietaria dell'immobile negli investimenti di Crowdfunding immobiliare.

L'applicazione dei droni nel settore immobiliare, è inoltre prevedibile che durante tutto l'anno verrà impiantato nelle aziende del settore come ausilio ai promotori, per effettuare un monitoraggio dettagliato dello stato di avanzamento dei loro progetti scattando foto da mostrare i clienti il ​​loro status. Cominceranno inoltre ad essere utilizzati dalle agenzie immobiliari per mostrare in modo innovativo non solo fotografie o applicazioni di realtà virtuale delle abitazioni, ma anche video dell'ambiente in cui si trovano.

Alla fine di quest'anno, si prevede che il reti 5G, che sono la quinta generazione di connettività mobile e che consentiranno connessioni superiori a 10Gbps, ovvero una velocità 100 volte quella attuale e che implica una bassa latenza (tempo necessario per trasmettere un pacchetto dati all'interno di Internet, dal suo origine a destinazione) e ciò significherà un autentico decollo della tecnologia applicata al controllo e all'automazione intelligente della casa attraverso la generalizzazione dell'Internet delle cose, che consentirà la connettività di più oggetti per una gestione efficiente dei consumi, sicurezza e il comfort degli edifici. 

L'implementazione del 5G influenzerà positivamente anche la realtà virtuale applicata al Real Estate, poiché le società immobiliari potranno sfruttare la riduzione della latenza e della capacità di trasmissione, per creare ambienti virtuali dai loro siti web che consentano ai clienti di visitare le proprietà dai loro computer o smartphone, e anche consultare le caratteristiche costruttive come finestre, tipo di pavimento, ecc., o delle strutture come caldaie o tipo e caratteristiche degli elettrodomestici a disposizione delle case, con un semplice clic durante la visualizzazione nei tour virtuali a 360º  

In Spagna, tuttavia, questa tecnologia non arriverà prima del 2020, anche se i grandi operatori di telefonia mobile stanno già iniziando a installare antenne 5G nelle principali città spagnole. Durante l'implementazione di questa tecnologia, avanzerà l'uso dei cosiddetti assistenti virtuali o altoparlanti intelligenti, che identificando i comandi vocali lanciati dagli smartphone dei proprietari di casa, sono in grado di gestire da remoto più dispositivi esistenti all'interno delle case .

In sintesi, possiamo dire che PropTech sta rivoluzionando il mercato immobiliare tradizionale e classico e le aziende del settore devono implementare gradualmente nuove tecnologie digitali se non vogliono correre il rischio di diventare obsolete o addirittura di scomparire.  

banner 400x400 ich 1 icrowdhouse

I più popolari

Perché devi creare il tuo club di investimento

Nel settore immobiliare sono molte le variabili che possono influenzare la redditività di una proposta. Tuttavia, ci sono ...
crowdfunding crowdhouse 5

Dovresti leggere

crowdfunding crowdhouse 3