HomeCrowdfunding immobiliarePiattaforme di crowdfunding immobiliare (piattaforme di finanziamento partecipativo)

Piattaforme di crowdfunding immobiliare (piattaforme di finanziamento partecipativo)

In un post precedente, in cui abbiamo spiegato cos'è il crowdfunding immobiliare e come funziona, abbiamo anche esposto la tavola periodica delle piattaforme di Crowdfunding immobiliare nel mondo dove investire denaro e abbiamo analizzato in particolare quelle che operavano in Spagna e la legislazione da cui sono regolate.

In questo nuovo post facciamo, sul "tavolo" sopra indicato, una selezione delle migliori piattaforme di crowdfunding sia in Spagna che nel resto del mondo e le loro caratteristiche principali, nonché un breve riferimento alla legislazione di ciascuna delle paesi in cui operano.

Crowdfunding immobiliare in SPAGNA

Gli investimenti immobiliari tramite crowdfunding sono regolamentati dalla Legge 5/2015 sulla Promozione del Finanziamento delle Imprese, che stabilisce una serie di misure di tutela sia per gli investitori professionali che non.

Icrowdhouse: Fondata nel 2016 con sede a Barcellona, ​​è una piattaforma di finanziamento partecipativo autorizzata dalla National Securities Market Commission (CNMV). A settembre 2018 ha pubblicato il suo primo progetto, attualmente conta 6 progetti finanziati con 5 M € raccolti, 243 utenti registrati e 50 investitori (offline-online). Ammette investimenti a partire da 50 € (a seconda del tipo di progetto).

crowdfunding crowdhouse 1 1024x116

Brickbro: Fondati nel 2018 con sede a Barcellona, ​​operano attraverso la piattaforma di finanziamento partecipativo di Stockcrowd autorizzata dalla (CNMV). L'importo minimo da investire varia da 50 a 300 euro per progetto, a seconda delle esigenze di ogni operazione.

Mattoni e persone: Fondato nel 2017 con sede a Valencia, è un portale di investimenti immobiliari che registra tutti i contributi tramite Socios Inversores, una piattaforma di finanziamento partecipativo registrata presso la CNMV. Accetta investimenti da € 50.

Brickstarter: Fondata nel 2017 con sede a Valencia, è una piattaforma di investimento specializzata in appartamenti turistici, ammette investimenti a partire da € 50

Civislend: Sede a Madrid fondata nel 2016, Piattaforma di investimento immobiliare autorizzata dalla CNMV e dalla Banca di Spagna in tutte le sue forme che includono titoli, partecipazioni e prestiti. L'importo minimo da investire dipende da ogni proprietà, in alcuni progetti può arrivare fino a 100 €.

Debar GI: Piattaforma di crowdfunding immobiliare con sede a Madrid, ammette investimenti a partire da € 5000

Investitori etici:Fondati nel 2017 con sede a Barcellona, ​​lavorano con la piattaforma di finanziamento partecipativo Stockcrowd, autorizzata dalla CNMV.

Housers: Fondata nel 2015, ha sede a Madrid, ha partecipato a 5 round di finanziamento per un totale di 4.5 milioni di dollari, ha uffici a Madrid, Barcellona, ​​Valencia, Milano e Lisbona. Ha 100.948 utenti registrati e un investimento accumulato di 77.299.747 €.L'importo minimo da investire è di 50 €.

Mutuo: Sede a Madrid, ammette investimenti da € 50

Il mio finanziamento: Con sede a Barcellona, ​​appartiene al gruppo Forcadell, tutte le opportunità di investimento sono offerte attraverso la piattaforma di finanziamento partecipativo Stockcrowd IN autorizzata dal CNMV e in attesa di registrazione.

 Immocrowd: Offre opportunità di investimento da diversi specialisti di piattaforme di finanziamento partecipativo nel crowdfunding immobiliare.

Privalore: Sede a Barcellona, ​​è in funzione dal 2014. Ammette investimenti a partire da € 1000, offrono i propri prodotti di investimento Il periodo di investimento dipende da ogni progetto, di solito sono 8 mesi: 2 per lavoro e 6 per vendita.

PropCrowd: Sede a Barcellona fondata nel 2017, il processo di investimento in Crowdfunding viene effettuato tramite la piattaforma di finanziamento partecipativo Socilen accreditata dal CNMV. Ammette partecipazioni da € 50.

Stockfowd: Fondata nel 2015 con sede a Barcellona. La piattaforma di finanziamento partecipativo autorizzata da CNMV, ha sviluppato 2 round di finanziamento per un totale di 4.5 milioni di euro.

Il tuo crowdfunding immobiliare: Fondata nel 2016 con sede a Barcellona, ​​la piattaforma di crowdfunding ammette investimenti a partire da 5000 €

urbanitae: Fondata nel 2017 con sede a Madrid, ha partecipato a un round di finanziamento per un totale di 1 milione di euro, l'investimento minimo varia a seconda del progetto, ma generalmente sarà di 500 euro.

Informazioni su crowdfunding immobiliare icrowdhouse 1024x577

Crowdfunding immobiliare in Europa

Il crowdfunding immobiliare è stato implementato più tardi in Europa che negli Stati Uniti o in Sud America, attualmente il paese con il maggior numero di progetti e implementazione di questo modello di investimento immobiliare è la Gran Bretagna, seguita da Francia e Germania.

Non esiste ancora un regolamento nell'UE sul Real Estate Crowdfunding, la Commissione Europea ha lanciato una proposta legislativa al fine di stabilire un quadro comune per le piattaforme di finanziamento partecipativo, in modo che le aziende dedicate al settore possano agire all'interno del mercato unico europeo Poiché alcuni paesi dell'Unione europea come Gran Bretagna, Francia, Austria e Spagna hanno normative specifiche, ma diverse in ciascuna di esse.

crowdfunding crowdhouse 3 1024x116

GERMANIA

In Germania non esiste una legge specifica sulle piattaforme di crowdfunding immobiliare, poiché ritiene che queste società non ottengano capitali dagli investitori per la propria attività e quindi sono considerate meri intermediari e quindi non sono soggette al controllo dell'Autorità Federale vigilanza finanziaria, sebbene esista una legge sulla protezione degli investitori al dettaglio, che limita la loro partecipazione a investimenti di questo tipo a un massimo di 10.000 euro.

Finanziato: Inizia la sua attività a Berlino 2016, ha partecipato a due round di finanziamento del valore di 4 milioni di euro, consente investimenti a partire da 500 euro.

Rea Capitale: Dalla sua fondazione alla fine del 2016, ha realizzato 5 progetti di crowdfunding immobiliare per un valore di investimento di € 3.800.000, ha sede ad Amburgo. Gli investimenti possono essere effettuati con un minimo di 250 € e con incrementi di pari importo, l'investimento massimo consentito nello stesso progetto è di 10.000 €.

AUSTRIA

Il crowdfunding è ampiamente regolamentato, secondo le disposizioni della legge sul mercato dei capitali, il settore del crowdfunding immobiliare è diventato molto popolare negli ultimi anni anche se ci sono poche piattaforme. La soglia per gli investitori non accreditati è di 5.000 € all'anno per ogni progetto.

Razzo domestico: Fa parte di Rockets Holding, che gestisce varie piattaforme di crowdfunding, è specializzata in progetti di investimento immobiliare in Germania e Austria con quote di investimento a partire da € 250.

Immofunding: Società fintech con sede a Vienna focalizzata esclusivamente sul settore immobiliare. Investimenti in Crowdfunding da 250 €.

DANIMARCA

Il crowdfunding immobiliare negli ultimi anni ha iniziato a prendere piede, non esiste una regolamentazione specifica per le piattaforme in particolare o per il crowdfunding in generale, anche perché si tratta di una tecnica relativamente nuova nel paese.

Brickhare: Piattaforma fondata nel 2015 con sede a Copenhagen, ha partecipato a due round di finanziamento per un valore totale di 10 M DKK. Ha realizzato progetti di crowdfunding per un valore di 60 M DKK. Puoi investire a partire da 10.000 DKK, tuttavia a causa dei limiti del numero massimo di investitori in un'azienda, potrebbe essere necessario in alcuni progetti modificare l'investimento minimo per garantire il raggiungimento dell'obiettivo di finanziamento.

ESTONIA

L'autorità di vigilanza finanziaria estone ha redatto un disegno di legge per regolamentare le piattaforme di crowdfunding. Finance Estonia, ente pubblico-privato che riunisce le aziende del settore finanziario, ha creato, insieme ai partecipanti del settore, un codice di condotta per tutte le piattaforme di crowdfunding.

Folla immobiliare: È una delle più antiche piattaforme di Crowdfunding in Europa, con sede nella Città di Tallinn, ha realizzato 130 progetti con la partecipazione di oltre 26.000 investitori. L'investimento minimo è di 100 €.

Estateguru: Piattaforma di finanziamento del debito, i prestiti sono garantiti da un mutuo, i progetti immobiliari si trovano in Estonia, Lituania e Lettonia. Ha concesso prestiti per un valore di 52 milioni di euro, prevede di aprire piattaforme in Irlanda, Regno Unito e Spagna, la sua sede è nella città di Tallinn. L'investimento minimo è di 50 €.

FRANCIA

Regolamentazione del settore Crowdfunding dal 2014 con modifiche apportate a fine 2016, distingue tra Crowdfunding Investment Advisers (CIP Conseil Investiment Participatif) e Intermediari in Crowdfunding Investimenti (IFPintermédiaire en Financement Participatif), entrambi soggetti a controllo dell'Autorità dei mercati finanziari (AMF) e dell'Autorità di controllo prudenziale (ACPR).

Anaxago Immon¡bilierHa partecipato a 120 operazioni di investimento e oltre 108 milioni di euro di investimenti da quando è stato creato nel 2012 con sede a Parigi. Ogni progetto immobiliare che viene presentato viene valutato con 40 punti di controllo al fine di garantire la tipologia di rischio e stabilire il livello di compensazione prevedibile per gli investitori. Gli investimenti minimi sono di € 1000.

Lymo: E 'in funzione dal 2013. La partecipazione ai progetti avviene mediante la sottoscrizione di obbligazioni della nuova società che viene creata per ogni progetto. Investimenti minimi di € 1000.

Upstone: Fondata nel 2015 e con sede a Parigi Come per Lymo, la partecipazione agli investimenti avviene anche attraverso l'emissione di obbligazioni di società che nascono per finanziare il progetto immobiliare. L'investimento minimo è di € 100 e il periodo medio di investimento varia da 6 mesi a diversi anni.

GRAN BRETAGNA 

È il Paese più sviluppato dell'Unione Europea e con la maggiore implementazione di Real Estate Crowdfunding, pur avendo una specifica regolamentazione per il Crowdfunding, studia continuamente i progressi fatti da altri Paesi nella loro legislazione, al fine di studiarne le possibili applicazioni, e su tutti volti a garantire adeguati livelli di tutela degli investitori. L'ente che regola le attività è la Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito.

Bricksave: È il nome commerciale di Diversified Real Estate Asset Management Ltd, fondata nel 2015. Sede a Londra e ufficio a Buenos Aires per il mercato argentino, i termini massimi per completare l'investimento sono 4 anni. Investimenti da $ 1000.

Crowd2let: Real Estate Investment Projects situato nel nord-est dell'Inghilterra, ha sede a Newcastle-upon-Tyne. Investimenti minimi di 500 sterline, con periodi di mantenimento dell'investimento da 3 a 5 anni.

Luogo di crowdfunding: Sede a Manchester, Investimenti minimi di £ 500, non esiste un importo massimo di investimento per la maggior parte delle offerte, tuttavia si riservano il diritto di stabilire un investimento minimo e / o massimo per determinati progetti. Non accettano investitori dagli Stati Uniti e dal Giappone.

Crowdlords: Fondata nel 2014 e con sede a Londra per accedere ai tuoi investimenti, devi identificarti come un investitore con un patrimonio netto elevato, con un reddito annuo totale di £ 100.000 o più o un patrimonio netto di oltre 250.000 £, essere quello che chiamano Investitore sofisticato, ovvero un rating dell'investitore che indica qualcuno che ha capitale ed esperienza sufficienti per partecipare a tipi più avanzati di opportunità di investimentoPer questa piattaforma, avere questa classificazione consiste nell'essere stato il direttore di un'azienda con un fatturato annuo di 1 milione di sterline o più. L'investimento minimo è di 1000 sterline.

Folla di proprietà: La piattaforma è gestita da Global Alternatives dal 2013 con sede a Londra, le opportunità di investimento sono disponibili solo per ricchi investitori istituzionali sofisticati e altri professionisti. Investimento minimo di 100 sterline.

Alci Proprietà: È una delle piattaforme pioniere nel crowdfunding immobiliare in Europa, fondata nel 2013 anche con sede a Londra, ha effettuato investimenti per oltre 14 milioni di sterline Investimenti minimi di 100 sterline.

HOLANDA

Esistono poche piattaforme specifiche per il crowdfunding immobiliare, i progetti di investimento nel settore immobiliare sono solitamente realizzati in piattaforme di crowdfunding generale, la normativa prevede che le piattaforme effettuino per ogni 5000 euro di investimento che una persona desidera fare, un test per per aiutarti a determinare se ha abbastanza esperienza e una solida posizione finanziaria per fare l'investimento specifico che intende fare. Stabilisce inoltre un limite di investimento del 10% del proprio patrimonio di investimento, nelle piattaforme di crowdfunding.

Bouwandeel: Ha iniziato l'attività nel 2014, ad Amsterdam. Cataloga ed effettua una valutazione dei progetti di investimento secondo cinque categorie da A a E, a seconda del tipo di rischio. Investimenti da € 250

ITALIA

È stato uno dei primi paesi ad introdurre nel 2012 una normativa specifica per quanto riguarda startup e società di Equity Crowdfunding. Fino a poco tempo fa in Italia non esistevano piattaforme di Crowdfunding immobiliare, ma solo prestito di Crowdfunding, tuttavia da giugno dello scorso anno la piattaforma spagnola di Crowdfunding Houser ha iniziato la sua attività in Italia aprendo una sede a Milano.

Walliance: Hai partecipato a due round di finanziamento ottenendo $ 880.000, l'investimento minimo è di € 500.

POLONIA

Il crowdfunding in generale e il real estate in Polonia in particolare ha registrato una rapida crescita negli ultimi anni, non esiste una regolamentazione chiara e specifica per le piattaforme di crowdfunding, il governo per timore di ostacolare le attività innovative si è limitato ad osservare e monitorare attività della piattaforma

ShareVestors: Piattaforma di crowdfunding fondata nel 2015 nella città di Olsztyn, opera in progetti di investimento fondiario, per sviluppo residenziale e per investimenti collettivi di immobili e locali commerciali in affitto, l'investimento minimo è di 1000 PLN, la permanenza minima è 5 anni per la terra e per lo sviluppo immobiliare una media di 3 anni e a lungo termine per l'affitto.

SVIZZERA

Anche il crowdfunding immobiliare è entrato prepotentemente in Svizzera dal 2016, il volume investito in quell'anno è stato di 128 CHF e nel 2017 ha raggiunto 374 M CHF e il 2018 potrebbe essersi chiuso con il doppio dell'investimento realizzato nel 2016 Attualmente delle oltre 50 piattaforme di crowdfunding esistenti, 7 provengono da Real Estate.

Crowdli: Fondata nel 2016, ha lanciato il suo primo progetto di investimento nel 2017, si trova nella città di Frauenfeld, investimenti da CHF 10.000 stabiliti per una durata da 5 a 7 anni.

Crowdhouse: Con sede a Zurigo, operativa dal 2015, l'importo minimo per partecipare agli investimenti è di 100.000 CHF; Hanno gestito più di 100 progetti di investimento dalla loro creazione, dopo un rigoroso processo di selezione, poiché solo il 5% dei progetti selezionati ha ritenuto di soddisfare i requisiti stabiliti per proporre i progetti ai propri clienti.

FoxstoneCon sede a Ginevra, fondata nel 2016, promuove progetti di investimento nella Svizzera romanda con una durata massima di investimento di 5 anni. L'investimento minimo è solitamente di 50.000 franchi, anche se dipende anche dal tipo di progetto.

Il mio mattone: È la piattaforma principale per il crowdfunding immobiliare nella Svizzera occidentale nella regione Romandia, la sede è a Losanna. L'investimento minimo è solitamente di CHF 20.000 e c'è una limitazione per cui una persona non può investire più del 20% del valore totale della proprietà.

crowdfunding crowdhouse 2 1024x116

Crowdfunding immobiliare nel MONDO

CANADA 

A livello statale non esiste una regolamentazione specifica del crowdfunding, tuttavia alcune province come l'Ontario hanno stabilito un determinato quadro normativo. Nel 2017 i Canadian Securities Administrators (CSA) hanno lanciato un'iniziativa regolamentare Sandbox che si concentra su modelli di business innovativi incentrati sulla tecnologia e sul digitale, come i portali di crowdfunding.

Nexuscrowd: Prima piattaforma di investimento nel crowdfunding immobiliare in Canada fondata nel 2014 con sede a Toronto, ha partecipato a due round di finanziamento per un valore totale di 16 milioni di dollari. Per partecipare come investitore, è necessario essere un investitore accreditato come stabilito dalla legge canadese, l'investimento minimo che accettano è di $ 150.000.

Viale aperto: Opera come piattaforma di crowdfunding immobiliare dal 2013, accetta solo investitori accreditati con i criteri dell'Ontario Securities Commission. L'investimento minimo è di $ 10.000.

STATI UNITI 

È il Paese dove è nato il concetto di Real Estate Crowdfunding, pubblicando nel 2012 il Jumpstart Our Business Startups Act, volto ad agevolare i finanziamenti a PMI e startup, che avevano visto diminuire la loro attività economica a causa della crisi finanziaria, in una Dalle sezioni di legge sono state introdotte norme per poter accedere ai finanziamenti tramite Crowdfunding, ma limitando gli investimenti solo agli investitori accreditati, che sono quelli che hanno redditi superiori a $ 200.000 o $ 300.000 se sposati, legislazione successiva già nel 2015 consentiva a persone non accreditate di effettuare investimenti, limitando però il loro investimento in base al reddito annuo.

Crowdstreet: Sede a Portland (Oregon) creata nel 2013 L'investimento minimo per investire in Real Estate Crowdfunding è di $ 25.000, ha promosso investimenti per oltre $ 460 milioni, finanziando 290 progetti di investimento immobiliare, l'investimento minimo che accetta è $ 250.000. Ha partecipato a 3 round di finanziamento ottenendo 12,9 M $.

Raccolta fondi: È una piattaforma pioniera nell'investimento tramite il crowdfunding nel settore immobiliare, sin dalla sua fondazione a Washington nel 2012 ha sviluppato progetti di investimento per un valore di $ 2.500 milioni. L'investimento minimo che accetti è di $ 500

PeerStreet: Sede a Los Angeles (California), fondata nel 2013 e specializzata in prestiti immobiliari a breve termine ad alto rendimento, tra i 6 ei 24 mesi, con un investimento minimo di S 1.000, solo nel 2018 hanno effettuato investimenti per 1000 M $ . Hanno partecipato a 4 round di finanziamento ottenendo $ 50,6 M.

Prodigy Network: Hanno sede a New York e uffici a Miami, Bogotá e Montevideo, hanno investito oltre 600 M di S da quando è stato creato nel 2003 da Rodrigo Niño, un pioniere nell'implementazione del Crowdfunding negli Stati Uniti. Al momento sono focalizzati solo sugli investimenti immobiliari a New York City, si prevede di espandersi nelle principali città metropolitane degli Stati Uniti. Gli investimenti minimi sono $ 25.000 per gli investitori accreditati negli Stati Uniti e $ 50.000 per gli investitori internazionali.

RealtyMogul: Sede a Los Angeles (California) dalla sua creazione nel 2012, hanno finanziato investimenti per un valore di $ 2 miliardi e hanno distribuito un profitto tra i loro investitori del valore di $ 100 milioni, i periodi di investimento nelle proprietà variano da 3 a 7 anni e gli importi per l'investimento vanno da $ 15.000 a $ 50.000. Ha chiuso 5 round di finanziamento per un valore totale di 45 M $.

RealtySharesCon sede a San Francisco (California), fondata nel 2013, ha investito più di 870 milioni di dollari in 1160 progetti. L'importo minimo dell'investimento è di $ 10.000 e ha partecipato a 9 round di finanziamento per un totale di 105 M.

MESSICO 

Fino alla metà del 2018 non esisteva una regolamentazione delle piattaforme di crowdfunding in Messico, quindi in precedenza le principali piattaforme del settore si univano per stabilire un codice di buone pratiche a tutela degli interessi di tutte le parti coinvolte creando AFICO (Association of Piattaforme di finanziamento collettivo).

Successivamente, nel primo trimestre dello scorso anno, è stata emanata la Legge Fintech, per regolamentare gli istituti di investimento finanziario e tutelare gli investitori, la cui vigilanza sulla compliance spetta alla National Banking and Securities Commission (CNBV), che stabilirà anche la regolamentazione secondario per le società Fintech che si dedicano al Crowdfunding e anche per le società di pagamento elettronico.

Briq.mx: fondata a Città del Messico nel 2015, ha effettuato investimenti per 184 milioni di pesos messicani in 84 progetti immobiliari, con un ritorno di 18 milioni di pesos. L'investimento minimo varia a seconda del tipo di progetto e dai 5.000 pesos.

espansivo: Piattaforma di Crowdfunding e Crowdlending immobiliare fondata nel 2015, con sede a Città del Messico e investimenti minimi di 5.000 Pesos messicani.

Invrespot: Ha effettuato investimenti dal 2015 in varie aree di Città del Messico, da 50.000 a 200.000 pesos, ha sviluppato 25 progetti con oltre 18 milioni di pesos di rendimento consegnati agli investitori.

M2Crowd: Come il resto delle piattaforme di investimento di Mexicanas, ha sede a Città del Messico, fondata nel 2017, ha effettuato investimenti in tutto il paese per oltre 4500 milioni di pesos. Gli investimenti minimi che variano a seconda del progetto vanno da un minimo di 2.000 pesos. È anche una piattaforma di crowdlending per il finanziamento di progetti immobiliari.

Pm2: Questa piattaforma messicana realizza una variante del Crowdfunding immobiliare, poiché l'investimento viene effettuato per m2 di progetti di costruzione con l'investimento minimo di 1 m2 e il cui valore di m2 varia a seconda del tipo di bene e dell'area in cui si sviluppa.

ARGENTINA

Nell'aprile 2018 è stato pubblicato il regolamento sulle Piattaforme di finanziamento collettivo, in cui sono stati stabiliti i diritti e gli obblighi dei partecipanti e determinando che sono soggetti alla regolamentazione e alla supervisione della National Securities Commission.

Crowdium: Fondata alla fine del 2015 nella città di Buenos Aires, ha già sviluppato 8 progetti. Investimento minimo di 20.000 pesos con un periodo medio di investimento da 3 a 4 anni.

Crowdfunding immobiliare argentino: Opera dal 2015 con sede nella Città di Buenos Aires. L'investimento su ogni progetto viene effettuato dividendo il valore dell'investimento per 10, che è il numero di investitori in ogni progetto, quindi il valore minimo dell'investimento è il 10% del valore della proprietà

BRASILE

La Mobile Securities Commission (CVM), ha pubblicato nel 2017 il regolamento per legalizzare il crowdfunding degli investimenti, e che si concentra sui casi in cui un progetto viene presentato attraverso un sito web a un gran numero di persone come opportunità di investimento che genera il diritto di partecipazione, associazione o remunerazione in ciò che è noto come "finanziamento collettivo basato sull'investimento"

Le piattaforme elettroniche per l'investimento partecipativo sono la denominazione legale che hanno in Brasile e che le persone giuridiche devono essere registrate presso il CVM.

Glebba: Fondata nel 2017 con sede a San Paolo, i suoi progetti immobiliari sono solitamente condomini, il livello minimo di investimento dipende dal tipo di progetto, di solito è superiore a 1000 R $. Finora sono stati completati solo due progetti di investimento e un terzo è aperto.

Urbe.me: Ha iniziato la sua attività come piattaforma di crowdfunding a Porto Alegre nel 2015 e nel 2018 è stata registrata dalla CNMV come piattaforma di investimento collettivo. Ha sviluppato 19 progetti, con un investimento totale di R $ 27 milioni. L'investimento minimo è di 1000 R $.

CILE

Non esiste una regolamentazione sul Crowdfunding, la Banca Centrale del Cile ha sviluppato uno studio per regolamentare le Piattaforme di Finanziamento Partecipativo

Besafe Investments: Sede a Santiago del Cile, ha sviluppato 55 progetti dalla sua fondazione, l'investimento minimo è di 100 UF.

Lares: Fondata a Santiago del Cile, i termini di investimento medi sono compresi tra 18 e 36 mesi. L'investimento minimo di 500.000 Clp

AFRICA

Attualmente i progetti di Real Estate Crowdfunding vengono realizzati solo in Sud Africa, dove si sta sviluppando la legislazione in questo settore.

In Marocco è allo studio il quadro normativo di Crowdfunding, quindi è prevedibile che una volta varata la Legge sulle cosiddette Piattaforme di Finanziamento Collaborativo, inizieranno a svilupparsi i primi progetti di Crowdfunding Immobiliare.

Realty africa: Sviluppa progetti di investimento di crowdfunding immobiliare in Africa sub-sahariana, l'investimento minimo è di US $ 30.000, ha sede a Johannesburg (Sud Africa), Gabarone (Botswana), Harare (Zimbabwe) e L'Aia (Olanda).

Crowdfunding immobiliare Dot CoZa: La piattaforma di crowdfunding immobiliare della società sudafricana Maximum One Property Group, con sede a Johannesburg, fa parte del Maximum Group of Companies, che opera nel settore immobiliare dal 1993. L'investimento minimo è di 10.000 R, ma varia a seconda di ogni progetto.

crowdfunding crowdhouse 3 1024x116

ASIA

FILIPPINE

Nelle Filippine, le piattaforme di crowdfunding sono dirette e gestite in un regime cooperativo, che è la struttura legale consentita dalla legislazione del paese.

edifica: Hanno la loro sede nella città di Nueva Écija (Luzon) e un ufficio a Doha (Qatar), l'investimento minimo dipende da ogni progetto da 10.000 PhP e c'è un investimento massimo che non può raggiungere più del 10% del capitale totale del progetto.

INDIA

Non esiste un quadro normativo specifico per il settore. Il regolatore del mercato azionario indiano, dopo aver studiato le normative di altri paesi, ha proposto la limitazione della partecipazione solo a quegli investitori considerati accreditati, che devono avere un consulente per gli investimenti, e non investire più di 60.0000 Rs mediante Raccolta di fondi.

Proprietario intelligente: Fondata dal 2012 nella città di Bangalore, ha uffici negli Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Bahrain, Singapore e Australia. È stata considerata dal Financial Times come la società Fintech in più rapida crescita nell'Asia meridionale. Solo l'1% circa dei progetti che ti arrivano è considerato accettabile a causa del grande rigore con cui seleziona i progetti.


CINA

Il mercato del crowdfunding in Cina è ancora sottosviluppato rispetto a quelli negli Stati Uniti o in Europa, e c'è una certa incertezza normativa per questo tipo di piattaforma.

duocaitou  Istituito a Pechino nel 2014, ha partecipato a due round di finanziamento, raccogliendo 10 milioni di dollari. Nel 2018 il suo fatturato ha superato i 3000 miliardi di Yuan.

GIAPPONE

Nel 2014, analogamente a quanto fatto negli Stati Uniti, il Giappone ha riformato la propria legislazione per consentire il crowdfunding, la House of Counciliors of Japan ha redatto la legge sugli strumenti finanziari e di cambio.

Folla immobiliare: Con sede a Tokyo, ha partecipato a quattro round di investimento per un totale di 600 milioni di yen. I suoi progetti di investimento immobiliare sono in Giappone ed Estonia.

SINGAPUR

È il centro finanziario dell'Asia e dei pochi paesi asiatici in cui esiste una certa regolamentazione del crowdfunding immobiliare

InvestaCrowd: Fondata nel 2016, è autorizzata e regolamentata dall'Autorità Monetaria di Singapore, non realizza i suoi progetti di investimento nel proprio Paese ma in Australia, Stati Uniti e Regno Unito, essendo presente un gran numero di investitori asiatici e soprattutto cinesi interessati al investimenti immobiliari nei paesi sopra indicati. Accetta solo investitori accreditati.

OCEANIA

AUSTRALIA

Dopo diversi anni di deliberazioni ed emendamenti al Senato australiano, le nuove leggi australiane sul crowdfunding sono state approvate nel 2017, aprendo il crowdfunding ai singoli investitori.

Brickx: Si tratta di una piattaforma di crowdfunding regolamentata per gli investitori al dettaglio in Australia che consente agli investitori di accedere alle attività immobiliari e fornisce un mercato secondario per la liquidità all'interno della piattaforma, ha sede a Sydney. Ha partecipato a 4 round di investimento per un totale di 12,5 milioni di dollari australiani. L'investimento minimo è di $ 50.

Crowdfund up: Lanciata a Subiaco (Perth) nel 2013 come prima piattaforma di crowdfunding immobiliare in Australia, è autorizzata dalle autorità di regolamentazione finanziaria e dalla Australian Securities and Investments Commission. Gli investimenti minimi sono di $ 1.000 (AUD).

spot_img

I più popolari

Cos'è il "sale & leaseback"?, È solo per i grandi?

SLB, dal suo acronimo in inglese "sale & leaseback", significa "vendere in affitto". Per essere più precisi, sarebbe "vendita condizionale ...
spot_img

Dovresti leggere

spot_img