Passa al contenuto principale

Equilibrio ecologico nei progetti?

Comprende i servizi ecosistemici progettati dall'azienda, dalla progettazione del Progetto, attraverso i processi di costruzione o le esperienze che genera o provoca. È necessario valutare le risorse consumate e il danno collaterale associato dovuto all'interdipendenza degli ecosistemi. A seconda dell'attività, il capitale naturale è diviso in due gruppi, capitale naturale rinnovabile, sostituibile o sostituibile; d'altra parte, capitale naturale non rinnovabile o critico.

Il capitale critico è l'insieme di beni e servizi eco-sistemici il cui tasso di consumo è più veloce della capacità del pianeta di rigenerarli. Gli indicatori più comuni che utilizzeremo sono quelli legati all'impronta ecologica o al benessere delle persone in un determinato ambiente.

Torna in alto